I segreti dei Fachiri

Tutti i trucchi per trafiggersi con gli spilloni, mangiare il vetro, camminare sui carboni ardenti…

 

Luigi Garlaschelli e Massimo Polidoro

Avverbi Edizioni, 1998. 120 pag.

 

 

Un manuale divertente e insolito che, attraverso un’ampia galleria fotografica, svela tutti i trucchi di fachiri e santoni indiani per mangiare il fuogo, ingoiare il vetro, dormire su un letto di chiodi, trafiggersi con gli spilloni, fermare il battito del cuore, levitare, camminare sui carboni ardenti, restare sepolti a lungo sotto terra o sott’acqua, materializzare oggetti come Sai Baba…

 

 

DALL’INTRODUZIONE:

 

“Gli esempi riportati sono quelli che abbiamo verificato personalmente, e dei quali ci sentiamo di parlare per esperienza diretta. Al lettore che, spinto da un irresistibile desiderio di provare, decida di cimentarsi in qualcuna di queste tecniche, ci sentiamo di dare alcuni suggerimenti.

 

Leggete bene la descrizione dell’esperimento, e vedete se ve la sentite. Alcune persone svengono appena si pungono con uno spillo, e si ritengono delicate e timorose. Non si tratta di qualità negative, ma certo per alcuni esperimenti fachiristici occorre superare una certa resistenza iniziale.

 

Alcuni esperimenti vi attireranno, altri vi incuteranno sempre timore. Per esempio, tra gli stessi autori di questo volumetto, uno (M.P.) ha camminato sui carboni ardenti come se nulla fosse, mentre il secondo autore non se lo sognerebbe mai: egli preferisce masticare vetro e trafiggersi con spilloni.

Insomma, conoscete voi stessi, e poi siate molto prudenti. Se avete dei dubbi, non fatelo”.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now